Progetti di Doppio titolo

English version

 

Il Dipartimento di Giurisprudenza ha istituito due percorsi di doppio titolo che coinvolgono i Corsi di laurea magistrale, sedi di Ferrara e Rovigo, in collaborazione rispettivamente con le Università di Granada (Spagna) e Strasburgo (Francia). Per il Corso di laurea in Opeatore dei servizi giuridici, indirizzo Operatore di polizia giudiziaria, è attivo un percorso di doppio titolo in collaborazione con l’Università di Granada.

I programmi proseguono regolarmente anche nell’attuale periodo di emergenza sanitaria. Entrambi i Partner hanno assicurato massima collaborazione e la possibilità di proseguire i percorsi di doppio titolo con modalità on line fin quando sarà necessario.

 

Nel quadro variegato delle opzioni per l'internazionalizzazione dell’offerta didattica, i programmi di doppio titolo rappresentano un’opportunità davvero unica, ed un’ottima premessa per inserirsi proficuamente nel mercato del lavoro anche a livello europeo e internazionale. I percorsi di studio sono ambiziosi e certamente impegnativi [DT - Laurea Magistrale Granada - Prospetto informativo, DT - Laurea Magistrale Strasburgo - Prospetto informativo, DT - Operatore dei servizi giuridici - Prospetto informativo], ma i risultati ottenuti da chi vi ha preceduto dimostrano che studenti capaci e determinati sono in grado di portarli a termine nel rispetto dei tempi previsti e con ottimi esiti. L’ultimo di loro in ordine di tempo è Enrico Zannarini .

 

Le selezioni sono aperte agli studenti iscritti al primo anno di corso.

Tutto quello che devi sapere sui Progetti di Doppio titolo

 


LM Giurisprudenza - Doppio titolo con l'Università di Granada e Doppio titolo con l'Università di Strasburgo

 

I percorsi di doppio titolo coinvolgono non solo il periodo di mobilità all’estero, che è comunque di almeno due anni per gli iscritti al Corso di laurea magistrale, ma l’intero percorso accademico degli studenti selezionati. Le opportunità sono due:

  • Laurea Magistrale in Giurisprudenza/Grado en Derecho, percorso quinquennale attivato in collaborazione con la Facultad de Derecho, Universidad de Granada, a completamento del quale si ottengono sia la Laurea magistrale sia il Grado en Derecho (percorso quadriennale spagnolo)
  • Laurea Magistrale in Giurisprudenza/Licence en droit/Master 1/Master 2, percorso quinquennale attivato in collaborazione con la Faculté de droit, économie et gestion, Université de Strasbourg. Insieme alla Laurea magistrale si ottengono sia la Licence en droit (diploma di laurea triennale) che i successivi diplomi M1 e M2 nell’indirizzo prescelto. C’è una certa libertà nella scelta dei percorsi di Master 1 e Master 2 offerti dall’Ateneo di Strasburgo, che va comunque verificata e discussa con le docenti responsabili. Inoltre, la laurea deve essere conseguita con tempistiche specifiche per rispettare i requisiti amministrativi dell’Ateneo partner.

Le modalità di selezione sono comuni. Ciascun percorso accoglie fino ad un massimo di quattro studenti per anno: due con borsa di studio, due senza garanzia di finanziamento, anche se talvolta un sostegno economico è assicurato grazie a fondi che si rendono disponibili prima della partenza. Il bando di selezione viene pubblicato annualmente dall’Ufficio internazionalizzazione, orientativamente fra il 15 maggio e fine giugno, mentre le selezioni si svolgono al termine della sessione d’esame estiva.

E’ possibile candidarsi contestualmente ad entrambi i percorsi.

 

I requisiti richiesti

La partecipazione ai percorsi di doppio titolo va programmata con attenzione. I requisiti di ammissibilità delle candidature sono attualmente:

 

1.     Avere superato esami per almeno 24 crediti ECTS

2.     Fra gli esami superati devono necessariamente essere inclusi quello di Istituzioni di diritto privato o, alternativamente, Diritto costituzionale

 

N.B.: gli studenti interessati al doppio titolo con Strasburgo dovranno necessariamente svolgere, durante il primo anno (e quindi prima delle selezioni), un’attività didattica integrativa, cui corrisponderà l’attribuzione di 3 ECTS per gli studenti effettivamente selezionati.

 

La selezione avviene sulla base di due criteri: il merito accademico (parametrato sul numero di crediti maturati e sulla media dei voti ottenuti), ed un colloquio motivazionale.

La conoscenza della lingua del Paese in cui ha sede il Partner è un vantaggio, e viene verificata in sede di colloquio; ma la certificazione di livello B2 deve essere presentata solo al momento della partenza per la Sede ospite (prevista all’inizio del terzo anno).

 

L’organizzazione del percorso di studio

La filosofia sottesa all’organizzazione dei due programmi prevede un piano di studi specifico fin dal secondo anno di corso; questo si svolge a Ferrara ed è piuttosto intenso, perché devono essere anticipati alcuni esami (o parti di esami) essenziali ai fini della laureabilità italiana. Gli esami parziali (il cui programma andrà di volta in volta concordato con il docente di riferimento) saranno successivamente accorpati ad esami sostenuti nella Sede partner.

Per entrambi i percorsi il terzo e il quarto anno si svolgono all’estero. Mentre per il percorso italo-spagnolo l’ultimo anno si svolge necessariamente a Ferrara, per il percorso italo-francese ciascuno studente sceglie se trascorrere il quinto anno a Ferrara o a Strasburgo.

I percorsi di studio sono aggiornati periodicamente alla luce delle modifiche intervenute nell’offerta formativa del nostro Dipartimento e dei Partner; essi comunque assicurano la flessibilità necessaria perché ciascuno possa sviluppare i propri interessi individuali attraverso la scelta di un certo numero di esami o attività opzionali come il tirocinio.

Per entrambi i percorsi la tesi deve essere discussa a Ferrara ma con un correlatore affiliato alla Sede partner. Gli studenti in doppio titolo hanno ottime possibilità di ottenere, insieme alla laurea magistrale in Giurisprudenza, anche il Diploma Ferrara School of Law.

 

DT - Laurea Magistrale Strasburgo - Prospetto informativo

DT - Laurea Magistrale Granada - Prospetto informativo

 

 

 

 

LT Operatore dei Servizi Giuridici - Doppio titolo con l'Università di Granada

 

Il Dipartimento ha avviato anche un percorso di doppio titolo Laurea triennale in operatore dei servizi giuridici, indirizzo Operatore di polizia giudiziaria/Grado en Criminologia, in collaborazione con la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Granada.

Gli studenti iscritti all’Università di Ferrara possono essere ammessi a frequentare questo percorso quadriennale al termine del primo semestre del primo anno, seguendo  un piano di studi specifico fin dal secondo semestre. Il primo e il secondo anno di corso si svolgono a Ferrara, mentre il terzo e il quarto anno si svolgono in Spagna. La tesi di laurea deve essere discussa a Ferrara ma con un correlatore affiliato alla Sede partner.

Modalità di selezione

Anche questo percorso accoglie fino ad un massimo di quattro studenti per anno: due con borsa di studio, due senza garanzia di finanziamento, anche se talvolta un sostegno economico è assicurato grazie a fondi che si rendono disponibili prima della partenza. Il bando di selezione è aperto agli studenti del primo anno e viene pubblicato annualmente dall’Ufficio internazionalizzazione, orientativamente nel mese di gennaio; le selezioni si svolgono al termine della sessione d’esame invernale.

 

I requisiti richiesti

Ai fini dell’ammissibilità delle candidature è attualmente richiesto di avere  superato esami per almeno 18 crediti ECTS, compreso quello di Diritto costituzionale.

La selezione avviene sulla base di due criteri: il merito accademico (parametrato sul numero di crediti maturati e sulla media dei voti ottenuti), ed un colloquio motivazionale.

La conoscenza della lingua spagnola è un vantaggio, e viene verificata in sede di colloquio; ma la certificazione di livello B2 deve essere presentata solo al momento della partenza per l’Università di Granada (prevista all’inizio del terzo anno).

Il percorso di studio è aggiornato periodicamente alla luce delle modifiche intervenute nell’offerta formativa del nostro Dipartimento e dei Partner; esso comunque assicura un certo margine di flessibilità nella scelta di esami o attività opzionali come il tirocinio.

 

DT - Operatore dei Servizi giuridici - Prospetto informativo

 

 

 

Prima della partenza

 

Gli studenti in doppio titolo si rapportano:

  • con l’Ufficio internazionalizzazione per quanto riguarda gli aspetti amministrativi  relativi ai bandi di selezione, alle nomination e all’erogazione delle borse di studio.
  • con la coordinatrice dei programmi di doppio titolo per il Dipartimento di Giurisprudenza, prof. Serena Forlati, e il manager didattico dott. Luca Antonucci, per quanto riguarda i profili accademici del loro percorso a Ferrara; per l’individuazione dei programmi di studio relativi agli esami parziali da sostenere a Ferrara gli interessati sono invitati a prendere contatto con i docenti dei corsi coinvolti nell’anno di riferimento.
  • con le coordinatrici accademiche delle Università partner (prof. Carmela Pérez Bérnardez per Granada, prof. Magalie Nord-Wagner per Strasburgo), per i profili accademici relativi all’arrivo presso le rispettive sedi.
  • con la prof. Forlati, il prof. Grandi o la prof. Borelli per la firma del Learning Agreement, richiesto perché gli studenti in doppio titolo sono formalmente inseriti nei programmi di mobilità Erasmus.

E’ importante restare al passo con gli esami anche dopo la selezione in modo da non partire verso la sede ospite con un arretrato significativo. Non ci sono peraltro limiti formali in questo senso ed è comunque possibile sostenere esami arretrati presso il Dipartimento di Giurisprudenza anche durante il soggiorno all’estero.

E’ responsabilità di ciascuno procurarsi le certificazioni linguistiche richieste dall’Università partner e trasmetterle agli uffici interessati, nonché organizzare autonomamente il viaggio verso la sede partner e l’alloggio in loco

 

 

 

Durante il soggiorno

 

Le tasse di iscrizione esclusivamente all’Ateneo di Ferrara anche durante il periodo di mobilità. La sede ospite potrà richiedere il pagamento di taluni oneri amministrativi, di un contributo per l’assicurazione, e per la stampa e la spedizione del diploma di laurea.

Gli studenti e le studentesse in doppio titolo sono tenuti ad attenersi alle regole vigenti nell’Università partner, sia per quanto attiene all’organizzazione didattica che per gli aspetti disciplinari e per ogni altro profilo attinente al soggiorno.

Per il percorso con Strasburgo, le scelte relative al M1 e al M2 devono essere effettuate al termine del terzo anno, sulla base delle regole previste dall’Università di Strasburgo e d’intesa con le coordinatrici accademiche.

Le coordinatrici sono comunque disponibili a discutere di eventuali difficoltà

 

 

 

Dopo il soggiorno

 

La Commissione crediti e opzioni cura il riconoscimento degli esami maturati all’estero. Se del caso questi vengono ricongiunti con gli esami parziali già sostenuti a Ferrara a cura dell’Ufficio carriere.

 

 

Tabelle riconoscimento voti

 

Le sedi partner non applicano il sistema ECTS. Le tabelle di riconoscimento dei voti sono quindi concordate ad hoc.

Per l’Università di Granada il riconoscimento avviene attualmente secondo la tabella che segue:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per Strasburgo la tabella è attualmente la seguente; si segnala però che è in corso una revisione nell’ambito del negoziato per il rinnovo dell’accordo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Discussione della tesi e conseguimento del titolo

 

Ciascuno studente sceglie il tema della tesi di laurea e individua il correlatore presso la sede partner di intesa con il relatore o la relatrice ed informando la coordinatrice accademica. Per il doppio titolo con Strasburgo, la tesi dovrebbe vertere su materie coerenti con il percorso di M2 prescelto.

La discussione della tesi si svolge a Ferrara, laddove possibile con la partecipazione del correlatore o della correlatrice affiliati alla sede partner.

Laddove sussistano tutti i requisiti, il titolo italiano e i titoli stranieri vengono conseguiti contestualmente, e gli interessati possono richiedere la menzione Ferrara School of Law.

 

 

 

 

FAQ

 

1. Sono uno studente part time iscritto al primo anno. Posso candidarmi al doppio titolo?

Sì, questo è possibile ma preferibilmente nel secondo anno di corso. Valgono i criteri generali di ammissione. Se poi lo studente viene ammesso al programma, deve necessariamente passare al regime di tempo pieno.

 

2. Relativamente all'alloggio, questo va trovato autonomamente oppure è possibile risiedere in un edificio dell'università (es studentato)?

Entrambe le sedi offrono un supporto per il reperimento dell’alloggio; in particolare a Granada, peraltro, molti studenti preferiscono trovare alloggio presso privati in modo autonomo.

 

3.Posso sostenere nella sede ospite esami che sarebbero previsti nella parte di percorso da svolgere a Ferrara?

Di norma gli esami devono essere sostenuti presso la sede individuata nel percorso di studio. In casi particolari delle eccezioni possono essere autorizzate dalla Commissione crediti e opzioni, sentite le coordinatrici dei programmi di Doppio titolo.

 

4. A quanto ammonta la borsa di mobilità?

La quantificazione della borsa di mobilità non è uniforme ma parametrata in base ad una serie di fattori, fra cui l’ISEE. L’Ufficio internazionalizzazione potrà fornire maggiori informazioni a questo riguardo.

 

5. Beneficio di una borsa di studio non legata alla mobilità. Posso mantenerla durante il soggiorno all’estero?

Di norma questo è possibile; è importante curare il riconoscimento dei crediti maturati annualmente in modo da assicurare, se del caso, il mantenimento dei requisiti. Analoga raccomandazione vale per quanto riguarda il calcolo delle tasse universitarie.

 

6.Terminato il percorso di doppio titolo è poi possibile fare l'esame di abilitazione per l'avvocatura nel paese estero?

Da questo punto di vista sareste esattamente nella stessa situazione di qualunque laureato spagnolo o francese (per la Spagna in particolare l'accesso all'avvocatura dopo il Grado en Derecho non è più immediato, è necessario un percorso di master a cui i laureati in doppio titolo possono accedere). Per quanto riguarda i concorsi pubblici, alcune restrizioni si potrebbero applicare in relazione alla cittadinanza  (magistratura, forze armate, carriera diplomatica...)

 

7. Per ragioni personali non intendo proseguire il percorso di doppio titolo. Come posso mantenere tutto quanto fatto finora?

Chi interrompe il percorso di doppio titolo potrà comunque ottenere il titolo di laurea corrispondente al corso in cui è immatricolato maturando i requisiti richiesti; i crediti maturati all’estero verranno per quanto possibile riconosciuti, ma potrebbero essere necessarie alcune integrazioni. Ad oggi nessuno studente immatricolato presso il Dipartimento e iscritto a un percorso di di doppio titolo ha rinunciato a completarlo.